Le tre linee guida che hanno trasformato il mondo del calcio

0
28
Le tre linee guida che hanno trasformato il mondo del calcio

Quanto abbiamo effettivamente interposto quella sera del 1863, quando le regole iniziali del calcio furono sviluppate in un pub di Londra, e anche lo scorso 12 giugno, quando un dispositivo digitale fece il suo ingresso per la prima volta nella Coppa del Mondo, sull’evento della tuta di apertura Brasile-Croazia. All’inizio del lungo background del calcio, numerose legislazioni di base erano, fin dall’inizio, scolpite nella pietra, ad esempio il fuorigioco.

Altri si presentarono nel corso degli anni, come the penalty, nel 1891. I codici mantenuti alla fine del 1930 sui ben noti 17 punti base ancora in vigore oggi. Il Regno Unito, culla di tutti gli sport. Considerando che la seconda guerra mondiale, queste regole 17 sono rimaste in realtà intangibili, tuttavia sono state regolate durante le diverse Coppe del Mondo dai giudici dell’Ifab, l’International Football Organization Board, un organo separato della Federazione Internazionale nonché l’unico autorizzato a modificare le linee guida.

Ogni volta, le opzioni dei giudici erano determinate dagli stessi 3 principi: il rispetto per l’arbitro, la protezione dell’onestà fisica dei giocatori e l’accelerazione del videogioco. L’aspetto di cartellini gialli e rossi. Sei minuti e quaranta secondi. Questo è il momento in cui l’arbitro ha richiesto al capitano della squadra argentina di lasciare il campo dopo averlo informato della sua espulsione. Questo è accaduto durante una popolare Inghilterra-Argentina, durante la Coppa del Mondo del 1966.

I praticamente sette minuti di palaver, durante i quali l’argentino ha sfidato la scelta perché l’arbitro non aveva in realtà rimostrato con lui che era rimasto sul sedile caldo, ha incoraggiato le autorità calcistiche a visualizzare un sistema chiaro per tutti. Tale vuole che il ragazzo responsabile della modifica ottenuto il suo concetto brillante a un incrocio inglese osservando la procedura dei semafori, cambiando in giallo per la cautela così come rosso per la necessaria uscire.

La capacità di cambiare un giocatore

Decisamente storica dal punto di vista regolamentare, anche la Coppa del Mondo del 1970 provocò un aggiustamento che cambiò profondamente il gioco, ancora una volta a vantaggio dei dimostranti. Il più anziano tiene a mente Robert Jonquet finendo su una gamba (aveva effettivamente danneggiato l’altra) la semifinale Francia-Brasile del 1958. A partire dal 1970, gli allenatori possono sostituire un giocatore infortunato, un’opportunità che in seguito sarebbe stata inclusa due e dopo quella alle 3 sostituzioni che comprendiamo oggi.

La capacità di cambiare un giocatore

Questa evoluzione, meno popolare dello sviluppo delle carte, ha avuto anche un impatto significativo sul programma di un videogioco: ha reso molto meno efficaci atti deliberati di violenza incentrati sull’eliminazione del principale avversario. In realtà ha inoltre aperto possibilità di gestione per gli istruttori: possono attualmente gestire il loro gruppo assicurando agli impazienti, insoddisfatti di non essere antipasti, di tornare nell’area durante il videogioco. La restrizione del passaggio incassato al portiere. Dopo un soporifero mondiale del 1990, i caciques del calcio decidono per l’edizione americana del 1994 di rompere con i principi del calcio.

Il portiere quindi perde il diritto di prendere la palla in mano quando si presenta a lui tramite un passaggio volontario da uno dei suoi compagni di squadra. Questa innovazione, all’inizio molto sbattuta, non è per niente nella straordinaria velocità della velocità delle partite, che non è più rotta dall’implacabile backtracking dei difensori. Questa novità inoltre cambia completamente le caratteristiche dei portieri: ora dovrebbero sapere esattamente come utilizzare … i loro piedi.

Regole del calcio e meriti descritti ai bambini

Ouest-France così come L’actu en classe presentano giovani visitatori a numerosi mondi. Questa nuova serie è dedicata al calcio, che ha determinato i suoi valori sotto la frase P. R. E. T. S: piacere, rispetto, dedizione, tolleranza e uniformità. Come tutti gli sport, il calcio ha dei regolamenti. Li chiariamo a voi in 10 punti. Il calcio è un gioco di palla che si gioca sul piede tra due gruppi di 11 giocatori ciascuno, con tre sostituti.

Regole del calcio e meriti descritti ai bambini

Dal 2018, un 4 ° sostituto è consentito entrare in caso di espansione. Ogni gruppo deve segnare il maggior numero possibile di obiettivi inviando la palla nell’obiettivo dello sfidante. Il campo in erba è lungo 120 metri e largo 90 metri. Un abito dura 90 minuti, in due cinquanta per cento di 45 minuti ciascuno. Ogni squadra ha un portiere che evita il turno di andare in porta. Nell’area chiamata area di carica, davanti alla porta, può catturare la palla a mano.

L’arbitro e i suoi assistenti impongono le linee guida e utilizzano le penalità offerte. Perché 2018, l’arbitro è aiutato dal video clip. Aggressività: premere, tenere, disegnare la giacca o calciare uno sfidante. Il fallo innesca un calcio di punizione a costo zero. Il round viene restituito alla squadra sofferente. A seconda della gravità, il trasgressore potrebbe essere avvisato (cartellino giallo) o escluso (cartellino rosso). Se il brutto si svolge nella posizione di carica, l’arbitro fischia una multa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

÷ 1 = 7